Pinna Baingio - La creatività del vedere


Pinna Baingio - La creatività del vedere

Scorte disponibili
Tempi di consegna: 2-3 giorni lavorativi

PREZZO COPERTINA 34,00 €
32,30
Risparmiate 5 %
PREZZO DI VENDITA
Prezzo comprensivo di IVA, +
(eventuali spese di) spedizione


L'Opera:

Il vedere è senz’altro una delle più semplici ed immediate attività psicologiche. Non è necessario alcuno sforzo, basta aprire gli occhi, guardare perché un mondo fatto di cose si presenti di fronte a noi, preesistente, indipendente ed immutabile.

Un vedere inteso in questa maniera non lascia dubbi sia per quanto riguarda le cose (vere, costanti, assolute) che quotidianamente incontriamo; sia per quanto concerne le basi epistemologiche di una psicologia scientifica sull’argomento (l’occhio come finestra sul mondo); sia, infine, nella prospettiva del ruolo (alquanto passivo) che l’io dell'osservatore è chiamato a svolgere al suo interno. Queste ultime parole esprimono l’inconsapevole concezione del nostro solito vedere, concezione che rimane il leitmotiv delle principali forme di pensiero che vanno dalla Psicologia della Percezione Visiva sino alla Psicopedagogia.

Il volume intende riconsiderare il vedere da una prospettiva più allargata in cui è importante cogliere non solo come vediamo ma anche e soprattutto come possiamo vedere. Riflettere in questo senso significa rimettere in discussione tutto il vedere e non solo dunque le concezioni di base che teorie scientifiche e metodi sperimentali hanno fatto proprie. Principale guida in questo nuovo percorso è quella che è stata denominata Psicologia Integrale, la quale, basata sui “modi di vedere”, apre verso un “Vedere” inteso, non più come constatare passivamente con immediatezza e verosimilmente ciò che c’è ma come integrale processo conoscitivo fatto di ricerche, di scoperte, di invenzioni, di dubbi, di riflessioni, di vere e proprie creazioni dove l’io può assumere i più disparati ruoli ed essere certamente molto più attivo di quello che la concezione iniziale ritiene. Si tratta di una vera e propria creatività del e nel vedere.

In quest’ottica primi diretti interessati sono quanti fra gli psicologi sperimentali (gestaltisti, cognitivisti, scienziati cognitivi, psicofisiologi, connessionisti, ecc.) si sono occupati del Vedere. Risultando inoltre evidenti i risvolti psicopedagogici, interessati sono anche quanti fra docenti e discenti intendono acquisire nuovi occhi, vogliono rimettere in discussione se stessi per aprire altri possibili modi di vedere. Obbiettivo di questo volume sono anche gli artisti, soprattutto quelli legati alle arti visive, che con occhio nuovo intendono procedere verso terre ancora inesplorate.

L'Autore:

Baingio Pinna si è laureato in Psicologia all'Università degli Studi di Padova. Ha svolto lavori nei laboratori sperimentali dei Dipartimenti di Psicologia presso l’Università di California (USA) a Santa Barbara e a Berkeley. Dottore di Ricerca in Psicologia Sperimentale, titolo conseguito presso l’Università degli Studi di Padova, è autore di un altro volume intitolato: “Il Dubbio sull’Apparire” pubblicato da Upsel Domeneghini Editore. I risultati delle sue ricerche sono apparsi su alcune tra le più importanti riviste scientifiche nazionali ed internazionali.

Cerca anche queste categorie: Home page, EDITORE