Lis - Zennaro. Nuovi contributi allo studio del test di Rorschach e dello Zulliger test


Lis - Zennaro. Nuovi contributi allo studio del test di Rorschach e dello Zulliger test

Scorte disponibili
Tempi di consegna: 2-3 giorni lavorativi

PREZZO COPERTINA 29,00 €
27,55
Risparmiate 5 %
PREZZO DI VENDITA
Prezzo comprensivo di IVA, +
(eventuali spese di) spedizione


L’opera:

I Test di Rorschach e di Zulliger sono due classici strumenti proiettivi per l’indagine della personalità. Scopo del presente lavoro è introdurre il lettore a recenti contributi teorici, metodologici e di ricerca apportati relativamente ad essi.
Il test di Rorscach è uno dei test "proiettivi" più universalmente noti e usati nella pratica clinica. Passato inizialmente quasi inosservato dopo la sua pubblicazione per i tipi di Hans Huber nel 1921, è stato poi oggetto di notevole attenzione da parte dei ricercatori negli anni 40-60. Successivamente pur mantenendo una sua estesa utilizzazione in ambito clinico, il test ha subito un calo di interesse in ambito di ricerca. Soprattutto negli anni '50 e '60 si svilupparono numerose critiche anche sulla validità del test stesso che denotarono l'intendimento di abbandonarne l'uso clinico (Jensen, 1958; Zubin, Eron & Schumer, 1965). Negli ultimi anni si è assistito ad un rinascere dell' interesse per il test sia in ambito di ricerca che clinico. A risvegliare e rinnovare l'attenzione di clinici e ricercatori  sono stati, a parere di Lerner & Lerner (1985), il lavoro empirico di Exner e dei suoi colleghi (Exner, 1974; 1978; Exner e Weiner, 1982; Viglione & Exner, 1982) nonché importanti ampliamenti e approfondimenti nella teoria psicoanalitica. Questi ultimi hanno contribuito a fornire le basi per un uso clinico del Rorschach più fruttuoso e sistematico.
Nonostante la sua storia sia caratterizzata da apprezzamenti da una parte e da perplessità e polemiche dall'altra, il Rorschach rimane a tutt'oggi uno dei test più usati in campo medico e psicologico e, se correttamente somministrato, siglato ed interpretato, può fornire informazioni utili a fini diagnostici e per la formulazione di programmi di intervento. "Esso fornisce informazioni sugli abiti, stili, tratti psicologici, nonchè sulla presenza di situazioni e su una gamma di numerose variabili che possono essere elencate nell'ampia definizione di personalità" (Exner, 1986).
Infatti, a differenza di altri metodi proiettivi, questo metodo si basa su una tecnica precisa, non facile, che richiede esperienza, preparazione e "molto   tempo e molta  pazienza" (Bohm, 1951 tr. it. 1969).
Accanto al test di Rorschach si sono sviluppati altri tests basati sugli stessi fondamenti teorici, tra di essi lo Zulliger test, che per le sue caratteristiche di brevità, può essere facilmente usato con soggetti con difficoltà di concentrazione o bassa tolleranza alla frustrazione (Lis, Mellano, Muzzioli, Rossi, 1994).
Oggetto di questo volume sarà proprio lo studio di questi due tests.

 

Gli autori:

Adriana Lis: Professore Ordinario, Docente di Psicologia Clinica e di Tecniche di indagine della personalità presso L'Università degli Studi di Padova. Lavora in Università, e non solo, da oltre 40 anni senza interruzione: una vita dedicata all'Insegnamento inteso come missione.

E-mail: adriana.lis@unipd.it

Lis_Adriana

 

Alerssandro Zennaro: Professore Ordinario, Docente di Psicopatologia dello Sviluppo e Metodi Psicodiagnostici presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino.

Zennaro_Alessandro_Ordinario_Torino

Cerca anche queste categorie: Home page, EDITORE, TEST PSICOLOGICI